Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 2 Maggio 2020

308

La parola di Gesù non è mai menzognera perché la parola di Gesù è vita e produce vita, non è come le nostre parole che non producono vita. Sono solo parole, la parola di Gesù è vita e quando Gesù dice che vi darò la mia carne per la vostra vita questa parola è vera. Quando Gesù dice: Io do la mia vita per voi perché voi viviate in eterno… Questa è una parola vera. È una parola dettata dallo Spirito.

Non sempre le Parole dettate dallo Spirito ci convincono, molto spesso ci mettono in crisi perché non sono in linea con il nostro modo di pensare, con il nostro linguaggio carnale. Ma Gesù reputa superiore il linguaggio spirituale a quello carnale. Quando facciamo ragionamenti molto umani, molto meschini, terra terra…. Non riusciamo mai a comprendere le parole di vita che emergono dal Vangelo e il Vangelo rimarrà per noi una lettera morta. Pietro dirà bene: Signore da chi andremo? tu solo hai Parole di vita eterna.

Nella vita di Fede c’è una strada obbligata che quella del paradiso. Quella è la meta ma è anche il cammino. Il cammino che si nutre di questa Parola che diventa la nostra vita, questa parola che si è data in cibo a noi, questa parola da ascoltare e da mangiare. Quando ci scandalizziamo delle esigenze della fede siamo tentati di cambiare strada. Chiediamo al Signore  la grazia e la luce di essere perseveranti nel cammino di Fede anche di fronte  al buio che possiamo attraversare. Da chi andremo?  Il Signore è l’unico Signore.

Il Signore è l’unica nostra ricchezza. Ascoltando la sua Parola e mettendola in pratica capiremo sempre di più il linguaggio dello SPIRITO. La carne, sganciata dallo Spirito non serve a nulla. La nostra vita carnale se non è vivificata dallo Spirito non serve a nulla. È nulla. Solo intrisa di Spirito santo la nostra carne diventa “immago Dei”. È questa la nostra Beatitudine. Sr palmarita guida 


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade