Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 16 Luglio 2021

66

Gesù si un proclama superiore alla legge e superiore al culto. Ogni legge che non è a favore del bene dell’uomo, della sua crescita, della sua santità non va osservata, e ogni culto che non porta al cuore stesso del rito che è l’amore non ha alcun senso.

Ancora oggi facciamo fatica a comprendere che Gesù è superiore ad ogni legge ed è superiore ad ogni forma cultuale: queste due possono passare nel tempo, l’amore di Dio on passa mai. Ha bisogno di essere incarnato in ogni luogo e in ogni tempo ed è superiore a tutte le forme che cercano di irrigidire in schemi ideologici, spirituali, culturali tutto ciò che è  l’amore, che vede sempre il bene per ciascun uomo.

Per questo Gesù chiede Misericordia a tutti. È proprio nell’esercizio della Misericordia che superiamo ogni legge e ogni aspetto cultuale anche della nostra fede. Quante persone ogni giorno vengono condannate dai nostri giudizi in nome della nostra stessa religione!!!! Quante leggi che anche noi cattolici approviamo  non sono a favore dell’uomo!!!

È qui che si gioca alla verità della nostra fede, una fede che va al cuore del mistero di Dio che è la Misericordia. Quanto sono ancorato alle mie leggi, al mio culto? Quanto appoggio e condivido leggi e culti senz’anima?


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade 

Articolo precedentedon Francesco Pedrazzi – Commento al Vangelo del 16 Luglio 2021
Articolo successivoGesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 16 Luglio 2021