Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 12 Agosto 2020

181

Ciò che interessa a Dio è che nessuno dei tuoi figli si perda. Questo desiderio o questa preoccupazione, viene affidata a ciascuno di noi affinché vegli sul cammino di Santità del proprio fratello. Ammonire i peccatori è un’opera di misericordia spirituale che molto spesso disattendiamo, non ci facciamo caso, ma non ci pensiamo neanche di poter correggere un fratello o una sorella che vediamo in evidente strada di smarrimento…non la strada di Dio, la strada dell’amore, la strada della felicità, la strada della propria salvezza e santità.

Molte volte ce ne laviamo le mani, siamo osservatori, ma non ci interessa, non ci sta a cuore la vita del nostro fratello.  Omettere di correggere una persona che sta sbagliando nella vita, che non è più nella verità o nell’amore, è un peccato di cui dobbiamo rendere conto a Dio un giorno. Perché per la nostra negligenza, un nostro fratello o una nostra sorella possono perdersi definitivamente.

Ciò che a Dio sta a cuore è che nessuno si perda. Ed è proprio nella comunione con ciascuno di noi nel cammino verso di lui, che Egli si rende presente. Camminare insieme nella via della Santità tenendo nel cuore alti i valori del Vangelo, rende presente il Risorto in mezzo a noi. Oggi chiediamo al Signore la grazia di  non giudicare gli altri, come siamo soliti fare, ma  di saper usare le parole giuste, i momenti giusti e di essere sempre noi nella verità quando osserviamo un fratello e una sorella che stanno sbagliando strada per poterli riportare sulla via della salvezza.

Avremo guadagnato un fratello o una sorella davanti a Dio e avremo guadagnato il nostro paradiso insieme a lui. Lavarsi le mani davanti a un fratello che sbaglia non è cristiano. È Gesù che ci invita oggi a fare qualsiasi sforzo per illuminare chi sta nelle tenebre dell’errore, a patto che noi siamo davvero Luce del mondo.


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade