Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 11 Novembre 2020

58

Quando si obbedisce alla Parola di Dio, qualsiasi cosa essa ci dica, si è guariti. Ma questo non basta per essere salvati. Bisogna saper ringraziare della guarigione ricevuta. E il ringraziamento al Signore avviene solo in un movimento di conversione, di ritorno indietro verso il Signore Gesù.

È un ritornare all’amore primitivo, all’amore che si è ricevuti dal primo giorno del concepimento. Noi siamo nati per amore di Dio, per amore dei nostri genitori…noi siamo il risultato di un palpito di amore, e l’amore con l’amore si paga. La gratitudine non è altro che un amore ricambiato. Ritornare alla fonte dell’amore come cammino di conversione al Signore. E allora questa Parola oggi ci fa capire che la riconoscenza, il rendere grazie a Dio, è l’atteggiamento di chi ogni giorno cerca di camminare verso il Signore, di chi ogni giorno si lascia convertire da Dio.

Solo un cuore in continua conversione può comprendere l’importanza e la grandezza di rendere grazie a Dio per ogni cosa ricevuta. Allora non basta ascoltare la Parola, obbedire alla Parola… Bisogna ringraziare. Gesù dice all’unico lebbroso guarito che lo ha ringraziato (un Samaritano c’è uno escluso dalla salvezza) : la tua Fede ti ha salvato.

Quindi ringraziare il Signore continuamente obbedendo alla sua Parola è la chiave per essere salvati, cioè per poter vivere in comunione con lui sin da ora ma soprattutto nella vita che ci aspetta, nella vita eterna. La salvezza è comunione piena con Dio che è amore. Oggi questa Parola mi interroga su due aspetti fondamentali del mio essere cristiano: obbedire alla sua Parola e ringraziarlo per ogni guarigione che  opera nella mia vita. Non solo, ma per ogni cosa che vivo.

Quanto di questi due pilastri della vita cristiana mi toccano il cuore, mi appartengono e mi caratterizzano?  Inizio a ringraziare il Signore da oggi per tutto quello che fa nelle mie giornate per fare della mia vita un inno di ringraziamento perenne a Dio che tutto ci dona senza alcun nostro merito. Sr palmarita guida 


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade