Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 10 Maggio 2021

79

Gesù nel discorso di addio comincia già a parlare dello Spirito Santo cioè di colui che prenderà il suo posto:  una delle funzioni dello Spirito Santo è quella di farci diventare testimoni di Gesù nel mondo e per essere testimoni bisogna fare memoria di lui. Avere la memoria di Gesù nel cuore!

È lo Spirito Santo che ci fa ricordare tutto ciò che Gesù ha detto e ha fatto, è lo Spirito Santo che ci mette nel cuore il desiderio di essere come il figlio di Dio e fare memoria significa ritornare sulla vita terrena di Gesù continuamente, significa rimanere nel suo amore.

È lo Spirito Santo che ci dà la forza di essere fedeli a questo amore rischiando tutto anche la persecuzione, la derisione, l’esclusione, la messa al bando… ogni mattina la chiesa mi dà la possibilità di fare memoria della vita di Gesù perché  il suo Spirito prenda possesso in me e mi renda testimone ogni giorno del suo amore e lo fa attraverso la Parola che mi offre ogni giorno la liturgia e attraverso il corpo e sangue di Cristo che sull’altare si dona a noi.

Quanto nella mia vita è presente la memoria di Gesù in tutto ciò che vivo? Quanto lascio allo Spirito del Risorto di prendere vita in me? Quanto in me è viva la presenza di Gesù VIVO? Sr Palmarita Guida 


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade 

Articolo precedentedon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 10 Maggio 2021
Articolo successivoGesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 10 Maggio 2021