Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 1 Ottobre 2021

52

Povero te! Con queste parole (traduzione di guai a te!) Gesù si lamenta del rifiuto di conversione di coloro che hanno ricevuto di più da lui e dalla sua misericordia. Sono gli abitanti delle città intorno al lago di Tiberiade, quartier generale della sua evangelizzazione. Perché questa gente pur avendo ascoltato Gesù e avendo ottenuto tanti prodigi, miracoli…non si vedono convertite all’amore? Perché non hanno saputo ascoltare sul serio.

L’ascolto di Gesù è questione capitale per la nostra conversione e santità. Ascoltare Gesù che ci parla nella sua Parola, nei poveri, negli eventi, nei sacramenti del suo amore , significa diventare uno con lui, lasciare la vita di non senso per quella di senso.  Passare dall’amore immaginato, idealizzato, all’amore concreto, crocifiggente.

Questa è la vera conversione. Allora il primo miracolo sarà quello sulla mia vita che si trasfigura. Non sono più io che vivo ma Cristo vive in me. L’ascolto è dunque obbedienza all’amore di Dio. E una vita trasfigurata illumina tutto e tutti. 

È probabile che il Signore dica anche a me:povero te, hai sprecato la tua vita?…


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade 

Articolo precedentedon Guido Santagata – Commento al Vangelo di domenica 3 Ottobre 2021
Articolo successivoFabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 1 Ottobre 2021