San Rafael Arnaiz Baron – Commento al Vangelo del 15 Ottobre 2019

529

Se il mondo che cerca Dio sapesse! Se i sapienti che cercano Dio nella conoscenza intellettuale e nelle vane discussioni sapessero; se gli uomini sapessero dove si trova Dio!

Quante guerre sarebbero impedite; quanta pace ci sarebbe nel mondo, quante anime sarebbero salvate. Insensati e stolti, voi che cercate Dio dove non c’è! Ascoltate e meravigliatevi: Dio è nel cuore dell’uomo, io, lo so. Ma, vedete, Dio vive nel cuore dell’uomo quando il cuore è distaccato da tutto ciò che non è lui, quando il cuore si accorge che Dio bussa alla sua porta (Ap 3,20) e, spazzando e ripulendo tutti i suoi appartamenti, si dispone così a ricevere colui che solo sazia veramente.

Com’è dolce vivere in questo modo, con Dio nel più profondo del cuore; quale dolcezza più grande che vedersi pieno di Dio!… Come costa poco, o piuttosto costa nulla, fare tutto ciò che lui vuole, poiché amiamo la sua volontà, ed anche il dolore e la sofferenza diventano pace, poiché soffriamo per amore.

Dio solo sazia l’anima e la riempie pienamente. (…) Vengano pure i sapienti e chiedano dove è Dio: Dio si trova lì dove il sapiente, con tutta la sua scienza piena di orgoglio, non può arrivare.

Fonte: «Vangelo del Giorno» è un servizio proposto dall’associazione internazionale Evangelizo.

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI 

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Date in elemosina, ed ecco, per voi tutto sarà puro.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 11, 37-41

In quel tempo, mentre Gesù stava parlando, un fariseo lo invitò a pranzo. Egli andò e si mise a tavola. Il fariseo vide e si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo.

Allora il Signore gli disse: «Voi farisei pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria. Stolti! Colui che ha fatto l’esterno non ha forse fatto anche l’interno? Date piuttosto in elemosina quello che c’è dentro, ed ecco, per voi tutto sarà puro».

Parola del Signore