San Bernardo – Commento al Vangelo del 6 Settembre 2019

3

San Bernardo (1091-1153)

monaco cistercense e dottore della Chiesa

Discorsi sul Cantico dei Cantici, n. 84

“Lo Sposo è con loro”

Si ricordi l’anima: è lo Sposo che l’ha cercata per primo, l’ha cercata e per primo l’ha amata; questa è la sorgente della sua ricerca e del suo amore… “Ho cercato – dice la Sposa [del Cantico dei Cantici] – l’amato del mio cuore” (3,1). Si’, è proprio a questa ricerca che ti chiama la tenerezza di colui che, per primo, ti ha cercata e amata.

Tu non lo cercheresti se prima lui non ti avesse cercata; non lo ameresti se prima non ti avesse amata. Non una sola benedizion dello Sposo ti ha prevenuta, ma due: egli ti ha amata, ti ha cercata. L’amore è la causa della sua ricerca; la sua ricerca è frutto del suo amore, ne è anche il pegno sicuro. Sei amata da lui in modo tale che non puoi pensare che ti cerchi per punirti. Sei cercata da lui, in modo tale che non puoi lamentare di non essere veramente amata.

Questa doppia esperienza della sua tenerezza ti ha riempita di audacia: ha cacciato ogni vergogna, ti ha persuasa di tornare a lui, ha elevato il tuo slancio. Da cio’ questo fervore, questo ardore a “cercare l’amato del tuo cuore”, poiché evidentemente non l’avresti potuto cercare, se egli non ti avesse prima cercata; ed ora che ti cerca, tu non puoi più non cercarlo.

Fonte: «Vangelo del Giorno» è un servizio proposto dall’associazione internazionale Evangelizo.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Quando lo sposo sarà loro tolto, allora in quei giorni digiuneranno.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 5, 33-39


In quel tempo, i farisei e i loro scribi dissero a Gesù: «I discepoli di Giovanni digiunano spesso e fanno preghiere, così pure i discepoli dei farisei; i tuoi invece mangiano e bevono!».

Gesù rispose loro: «Potete forse far digiunare gli invitati a nozze quando lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto: allora in quei giorni digiuneranno».

Diceva loro anche una parabola: «Nessuno strappa un pezzo da un vestito nuovo per metterlo su un vestito vecchio; altrimenti il nuovo lo strappa e al vecchio non si adatta il pezzo preso dal nuovo. E nessuno versa vino nuovo in otri vecchi; altrimenti il vino nuovo spaccherà gli otri, si spanderà e gli otri andranno perduti. Il vino nuovo bisogna versarlo in otri nuovi. Nessuno poi che beve il vino vecchio desidera il nuovo, perché dice: “Il vecchio è gradevole!”».

Parola del Signore