Robert Cheaib – Commento al Vangelo del 4 Settembre 2019

17

«La suocera di Simone era in preda a una grande febbre e lo pregarono per lei. Si chinò su di lei, comandò alla febbre e la febbre la lasciò. E subito si alzò in piedi e li serviva».

Chi è guarito veramente si mette a servizio perché è stato toccato nel profondo dall’Amore che, pur essendo nell’immagine di Dio, assume la forma di servo. Il paradigma della sanità è Colui che risana, il Salvatore. Se vuoi essere sano, imita Lui, diventa fino come Lui.

Diventa dono e rifiuta chi vuole trasformarti in possedimento. Il Salvatore che sapeva donarsi pienamente a ogni persona, sapeva anche rispondere a chi voleva farne il suo amuleto privato.

Fonte: il sito di Robert Cheaib oppure il suo canale Telegram

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

È necessario che io annunci la buona notizia del regno di Dio anche alle altre città; per questo sono stato mandato.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 4, 38-44

In quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagoga, entrò nella casa di Simone. La suocera di Simone era in preda a una grande febbre e lo pregarono per lei. Si chinò su di lei, comandò alla febbre e la febbre la lasciò. E subito si alzò in piedi e li serviva.
Al calar del sole, tutti quelli che avevano infermi affetti da varie malattie li condussero a lui. Ed egli, imponendo su ciascuno le mani, li guariva. Da molti uscivano anche demòni, gridando: «Tu sei il Figlio di Dio!». Ma egli li minacciava e non li lasciava parlare, perché sapevano che era lui il Cristo.
Sul far del giorno uscì e si recò in un luogo deserto. Ma le folle lo cercavano, lo raggiunsero e tentarono di trattenerlo perché non se ne andasse via. Egli però disse loro: «È necessario che io annunci la buona notizia del regno di Dio anche alle altre città; per questo sono stato mandato».
E andava predicando nelle sinagoghe della Giudea.

Parola del Signore

Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 4 Settembre 2019
Articolo successivoProgramma del viaggio Apostolico del Santo Padre in Mozambico, Madagascar e Maurizio