Robert Cheaib – Commento al Vangelo del 30 Agosto 2019

2

Amare a tempo determinato è relativamente facile. Mostrare bel carattere e creanza per un momento circoscritto è alla portata di tutti, o quasi.

Ma ci vuole un amore maturo per rimanere, per non cambiare quando cambia il tempo, per non gettare la spugna quando la novità diventa un’abitudine. È questo l’olio che ci vuole nelle nostre lampade nell’attesa prolungata del Signore.

E il paradosso è che l’attesa del Signore che verrà ha bisogno di sostenersi con il cibo del Signore sempre presente. Sì, è lui l’olio nelle nostre lampade. E per imparare ad aspettarlo come Adveniente, bisogna saperlo abbracciarlo come presente.

Lo Sposo che verrà, è lo Sposo che nella sua prima venuta è diventato nostro cibo e nostro sostegno nell’attesa delle Nozze. 

Fonte: il sito di Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Ecco lo sposo! Andategli incontro!

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 25, 1-13
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola:
«Il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini che presero le loro lampade e uscirono incontro allo sposo. Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; le stolte presero le loro lampade, ma non presero con sé l’olio; le sagge invece, insieme alle loro lampade, presero anche l’olio in piccoli vasi. Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e si addormentarono.
A mezzanotte si alzò un grido: “Ecco lo sposo! Andategli incontro!”. Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. Le stolte dissero alle sagge: “Dateci un po’ del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono”. Le sagge risposero: “No, perché non venga a mancare a noi e a voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene”.
Ora, mentre quelle andavano a comprare l’olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: “Signore, signore, aprici!”. Ma egli rispose: “In verità io vi dico: non vi conosco”.
Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora».

Parola del Signore.