Robert Cheaib – Commento al Vangelo del 27 Gennaio 2020

385

Ci sono persone che faticano a riconoscere quando sbagliano. Sì, d’accordo, tutti fanno fatica… Ma alcuni hanno una specie di impossibilità di riconoscere di essere nell’errore.

Ebbene, questo genere di persone non riescono ad ascoltare gli argomenti degli altri perché, mentre l’altro parla, loro sono assorbiti nella ricerca dei terminibe degli argomenti da usare per ribattere. Non vogliono la verità, vogliono avere ragione…

Questa situazione è, nel suo piccolo, un’analogia di cosa potrebbe essere il peccato contro lo Spirito Santo. Si tratta della sordità dello spirito umano. Quando il cuore tappa così sovente le sue orecchie tanto da diventare sordo e chiude così sovente i suoi occhi tanto da diventare impermeabile e insensibile verso la luce di Dio.

Il peccato contro lo Spirito è tanto grave quanto stupido. È un autogol, una autoesclusione dalla vita, dalla gioia e dalla luce. Dato che una delle sue caratteristiche è la desensibilizzazione dello Spirito, preghiamo il Signore di darci una raffinata sensibilità verso il suo Spirito Santo.

Fonte: il sito di Robert Cheaib oppure il suo canale Telegram

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.


LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Satana è finito.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 3, 22-30 In quel tempo, gli scribi, che erano scesi da Gerusalemme, dicevano: «Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del capo dei demòni». Ma egli li chiamò e con parabole diceva loro: «Come può Satana scacciare Satana? Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà restare in piedi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non potrà restare in piedi. Anche Satana, se si ribella contro se stesso ed è diviso, non può restare in piedi, ma è finito. Nessuno può entrare nella casa di un uomo forte e rapire i suoi beni, se prima non lo lega. Soltanto allora potrà saccheggiargli la casa. In verità io vi dico: tutto sarà perdonato ai figli degli uomini, i peccati e anche tutte le bestemmie che diranno; ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito Santo non sarà perdonato in eterno: è reo di colpa eterna». Poiché dicevano: «È posseduto da uno spirito impuro». Parola del Signore