Robert Cheaib – Commento al Vangelo del 21 Maggio 2020

261

Quel «Un poco e non mi vedrete più; un poco ancora e mi vedrete» risulterebbe oscuro o, nella migliore delle ipotesi, un giocare a nascondino da parte di Gesù, se non lo si legge alla luce di tutto il discorso che il Signore sta portando avanti in questo capitolo del vangelo di Giovanni e che la liturgia ci sta mettendo davanti da un paio di giorni.

Si tratta del discorso sul Paraclito. Quel «poco» non è sinonimo di un breve periodo di tempo, ma è il cambiamento piccolo e grande allo stesso tempo di una vita visitata dallo Spirito Santo. Diversi santi parlano di quel momento di illuminazione, di trasformazione della loro visione che viene operata dal Signore come una grazia inattesa e che fa una differenza grande nella loro esistenza.

Chiediamo anche noi quel «poco», quell’istante di eternità in cui il Signore ci trasforma, ci fa raggiungere un punto di non ritorno nell’intimità con lui, nel sì al Suo Sì.

Fonte: il sito di Robert Cheaib oppure il suo canale Telegram

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.