Robert Cheaib – Commento al Vangelo del 2 Settembre 2020

116

Gesù libera perché è libero e la sua libertà scaturisce dall’intimità con il Padre. Questo è il sunto del messaggio del vangelo di oggi. Le liberazione operate da Gesù, da mali e dal maligno, sono strettamente collegate alla sua libertà.

Gesù libera perché è uno con il Padre e perché riserva a questa comunione spazi privilegiati. Di quest’intimità il vangelo ci dona una testimonianza discreta ma eloquente: «Sul far del giorno uscì e si recò in un luogo deserto».

Ed è proprio da questo incontro dove si ama l’Amore che si nutre la libertà di Gesù-uomo, una libertà che non ha fame di fans, ma il cui unico cibo è fare la volontà del Padre amato.


Fonte: il sito di Robert Cheaib oppure il suo canale Telegram

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.