Robert Cheaib – Commento al Vangelo del 2 Marzo 2021

7

Fonte: il sito di Robert Cheaib oppure il libretto “Parola e Preghiera” oppure il suo canale Telegram.

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.


«Tutte le loro opere le fanno per essere ammirati dagli uomini». La Bibbia associa a questa vanagloria l’incapacità di credere! Volendo essere visti dagli uomini rischiamo di non vedere più Dio.

La vanità vanifica l’ascesa spirituale e ci fa sprofondare negli abissi del compiacimento umano troppo umano. Il rimedio è sostare continuamente nel silenzio orante e sincerare il proprio cuore, dicendo al Signore: te solo cerco, te solo desidero, te solo amo.

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 2 Marzo 2021
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 2 Marzo 2021