Robert Cheaib – Commento al Vangelo del 11 Marzo 2020 – Mt 20, 17-28

3

Da buona mamma, la madre dei figli di Zebedeo vorrebbe sistemare i suoi figli. E quale migliore opportunità di quella di essere il braccio destro (e sinistro) di Colui che vince addirittura la morte?

Questo pensiero umano, troppo umano, che accompagna quella mamma è difficile da scansare dalla nostra mente quando ci impegniamo nella sequela di Cristo. Vogliamo seguirlo, ma in primo luogo non per lui, ma per sistemare noi stessi.

Magari non cerchiamo gli onori, ma vogliamo un posto al sole, un posto di tranquillità, una vita senza spine, rovi o croci. Ecco, proprio a noi, viene rivolto quel rimprovero affettuoso di Cristo: «voi non sapete quello che chiedete…».

Chiediamo gli onori, mentre il Figlio dell’uomo ha scelto l’umiltà. Chiediamo la risurrezione senza sapere che il Risorto è il Crocifisso. Che la sapienza della croce illumini le nostre menti e infondi coraggio nei nostri cuori. Amen.