Riflessione al Vangelo del 22 febbraio 2018 – Un attimo di Pace

822

Ma voi, chi dite che io sia?

Dagli esperti viene chiamata teoria dell’echo-chambers: si tratta di quel fenomeno per cui, nelle reti sociali, tendenzialmente cerchiamo commenti e notizie legate ai nostri gusti e alle nostre idee.
Il risultato è la creazione di una sorta di cassa di risonanza in cui rimbalzano opinioni che, in realtà, almeno in parte già condividiamo.

 

[better-ads type=”banner” banner=”84722″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”right” show-caption=”1″][/better-ads]

Se poi in questo ambiente iniziano a circolare le cosiddette fake news – le notizie false – la verità dei fatti sembra allontanarsi o addirittura dissolversi, anche inconsapevolmente.

Saper vivere all’interno di queste reti sociali, divenute ormai specchio contemporaneo della democrazia, significa da un lato affrontare la fatica di una verifica costante, dall’altro riuscire onestamente a fare spazio ad un diverso punto di vista.

È quello che chiede Gesù, dopo un sondaggio di opinione, con una domanda diretta ai discepoli: “Voi chi dite che io sia?” Il Maestro chiede di mettere in discussione l’eco delle voci del popolo.

Pietro risponde in quanto uomo che si è messo con coraggio in ascolto di una Parola nuova, e risponde con la Verità di un incontro.

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Mt 16, 13-19
Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti».
Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».
E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.