Riflessione al Vangelo del 11 dicembre 2017 – Un attimo di Pace

51

Àlzati (Lc 5)

Entro in classe, gli studenti si alzano nel frastuono assordante di banchi, sedie e zaini che si muovono. Se interrogati, chiedo loro di stare in piedi alla cattedra, di lasciare il conforto della sedia e di alzarsi, muovendosi verso di me.

C’è chi si alza guardando a terra, con le spalle basse; chi salta suscitando ilarità; chi abbandona la sedia e subito in piedi si appoggia con le mani al banco che gli sta di fronte, chi ne approfitta per allungare uno sguardo sognante fuori dalla finestra.

“Dimmi come ti alzi e ti dirò chi sei”.
Un semplice movimento dice il nostro approccio alla vita: positivo, indolente, speranzoso, impaurito, frenato, giocoso…
E se ad essere osservata dagli studenti nel mio alzarmi fossi io, chi vedrebbero? Quale parte di me?

In alcuni giorni mi piacerebbe che qualcuno con forza mi richiamasse a non vivere questo movimento nella sua stretta meccanicità. Nell’alzarsi c’è già l’idea di un cammino che si avvia o riprende. E detto da Gesù è promessa reale di una nuova esistenza.

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Lc 5, 17-26
Dal Vangelo secondo Luca

Un giorno Gesù stava insegnando. Sedevano là anche dei farisei e maestri della Legge, venuti da ogni villaggio della Galilea e della Giudea, e da Gerusalemme. E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni.
Ed ecco, alcuni uomini, portando su un letto un uomo che era paralizzato, cercavano di farlo entrare e di metterlo davanti a lui. Non trovando da quale parte farlo entrare a causa della folla, salirono sul tetto e, attraverso le tegole, lo calarono con il lettuccio davanti a Gesù nel mezzo della stanza.
Vedendo la loro fede, disse: «Uomo, ti sono perdonati i tuoi peccati». Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere, dicendo: «Chi è costui che dice bestemmie? Chi può perdonare i peccati, se non Dio soltanto?».
Ma Gesù, conosciuti i loro ragionamenti, rispose: «Perché pensate così nel vostro cuore? Che cosa è più facile: dire “Ti sono perdonati i tuoi peccati”, oppure dire “Àlzati e cammina”? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere sulla terra di perdonare i peccati, dico a te – disse al paralitico –: àlzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua». Subito egli si alzò davanti a loro, prese il lettuccio su cui era disteso e andò a casa sua, glorificando Dio.
Tutti furono colti da stupore e davano gloria a Dio; pieni di timore dicevano: «Oggi abbiamo visto cose prodigiose».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.