Piotr Zygulski – Commento al Vangelo del 30 Giugno 2020

123

La tempesta addomesticata viene descritta anche dall’evangelista Matteo, con alcune variazioni rispetto a Marco. Se quest’ultimo presentava un Gesù accolto nella barca dei discepoli, per Matteo sono i discepoli che, seguendo Gesù, si ritrovano sulla sua barca, che è più chiaramente la barca della sua Chiesa.

Per il resto la scena analoga; ma della barca, della quale Marco le onde che si scagliavano contro di essa e l’avevano quasi riempita, Matteo riporta che era «nascosta dalle onde». Cambia il punto di vista, il pericolo non è più tanto l’ondata che arriva da fuori e ci fa annegare, quanto piuttosto la non visibilità della barca: non riesce a procedere perché non vede, né può essere vista.

Eppure ha Gesù con sé, ma si sente perduta quando non riesce a individuare chiaramente la rotta o quando non riesce a segnalare la propria presenza al mondo. Il fatto che a volte possa restare coperta, nascosta, velata – come quando siano invitati a pregare nel segreto – sembra creare più ansie a noi che non a Gesù.

Siamo noi che non dormiamo di notte a causa delle preoccupazioni per mantenere una continua visibilità. Mi viene invece da pensare ai surfisti, che sanno nascondersi tra le onde; non hanno paura di sparire per qualche istante, perché sono certi di uscire di nuovo fuori sulla cresta dell’onda.

Infine, la domanda esperienziale, quasi irriverente, riportata da Marco – «Non ti importa che periamo?» – si traduce qui in una più cosciente invocazione ecclesiale: «Salvaci!».


Commento a cura di:

Piotr Zygulski, nato a Genova nel 1993, dopo gli studi in Economia all’Università di Genova ha ottenuto la Laurea Magistrale in Filosofia ed Etica delle Relazioni all’Università di Perugia e in Ontologia Trinitaria all’Istituto Universitario Sophia di Loppiano (FI), dove attualmente è dottorando in studi teologici interreligiosi. Dirige la rivista di dibattito ecclesiale “Nipoti di Maritain” (sito).

Tra le pubblicazioni: Il Battesimo di Gesù. Un’immersione nella storicità dei Vangeli, Postfazione di Gérard Rossé, EDB 2019.