Piotr Zygulski – Commento al Vangelo del 18 Ottobre 2020

80

Lo slogan “libera Chiesa in libero Stato” richiamava il versetto evangelico di oggi: «A Cesare quello che è di Cesare». Eppure non era un programma politico, ma la risposta a una falsa alternativa posta a Gesù, per accusarlo o di ribellione o di idolatria.

Dato che le monete hanno l’immagine idolatrica dell’imperatore, meglio sbarazzarsene: rendetele pure a Cesare! Ben venga questa occasione per eliminare gli idoli. Liberi dal potere idolatrico delle monete, per poter rendere onore al vero Dio.

Soundtrack: “Noi vogliam Dio”, eseguito da Luca Di Donato

Link al video


Commento a cura di:

Piotr Zygulski, nato a Genova nel 1993, dopo gli studi in Economia all’Università di Genova ha ottenuto la Laurea Magistrale in Filosofia ed Etica delle Relazioni all’Università di Perugia e in Ontologia Trinitaria all’Istituto Universitario Sophia di Loppiano (FI), dove attualmente è dottorando in studi teologici interreligiosi. Dirige la rivista di dibattito ecclesiale “Nipoti di Maritain” (sito).

Tra le pubblicazioni: Il Battesimo di Gesù. Un’immersione nella storicità dei Vangeli, Postfazione di Gérard Rossé, EDB 2019.