Per la Famiglia – Commento al Vangelo del 27 Dicembre 2018

142

Oggi rendiamo omaggio a Giovanni. Era il più giovane degli Apostoli e a lui si deve l’ultimo dei Vangeli scritti. Restò al piede della Croce insieme alla Madre di Gesù. Lì, in qualche modo, Giovanni ha vissuto il suo “martirio”.

Dio gli ha concesso di essere uno dei primi testimoni del Cristo risorto. Vedendo come era restato il sepolcro, subito “ha creduto”.

È stato al piede della croce; Egli corse al sepolcro … Così è come uno trova Gesù!

Fonte

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Gv 20, 2-8
Dal Vangelo secondo Giovanni

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala corse e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!».
Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò.
Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte.
Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

Fonte: LaSacraBibbia.net

[/box]