Oggi Gesù Cristo, con l’arte del buon maestro, ci avvisa del pericolo della comodità interiore. Certe volte ci abituiamo a “superare alla meglio”, con rutina, senza rischiare (“già vado a Messa”, “io già faccio”, “…). Dobbiamo rinnovarci anche nella vita spirituale!

La vita cambia e quello che animò la mia anima anni fa, forse, ora la addormenta. Il giorno delle tue nozze, ti “vesti” come per la Prima Comunione? No, vero? Allora, davanti a Dio, perché ti esigi come un bambino —piuttosto meno— e non come un uomo?

AUTORE: Autori Vari
FONTE: Evangeli.net – Illustrazione: Pili Piñero
SITO WEB: http://evangeli.net