Per la Famiglia – Breve commento al Vangelo di oggi, 20 Febbraio 2020

233

Oggi sembra che stiamo assistendo ad un concorso alla TV. Cosa dicono le genti di Gesù? Ci sono tutte le oponioni possibili, alcune vere “esagerazioni” La verità è che oggi molti parlano di Gesù, ma —purtroppo— molti costruiscono un “Gesù a misura”.

Prega e cammina con Gesù per conoscerlo veramente, fino ad essere in grado di dire con Pietro: «Tu sei il Cristo».


Fonte

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Tu sei il Cristo …. Il Figlio dell’uomo deve molto soffrire.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 8, 27-33   In quel tempo, Gesù partì con i suoi discepoli verso i villaggi intorno a Cesarèa di Filippo, e per la strada interrogava i suoi discepoli dicendo: «La gente, chi dice che io sia?». Ed essi gli risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elìa e altri uno dei profeti». Ed egli domandava loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro gli rispose: «Tu sei il Cristo». E ordinò loro severamente di non parlare di lui ad alcuno.  E cominciò a insegnare loro che il Figlio dell’uomo doveva soffrire molto ed essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e, dopo tre giorni, risorgere. Faceva questo discorso apertamente. Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo. Ma egli, voltatosi e guardando i suoi discepoli, rimproverò Pietro e disse: «Va’ dietro a me, Satana! Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini».   Parola del Signore