Per la Famiglia – Breve commento al Vangelo di oggi, 2 Aprile 2020 – Gv 8, 51-59

189

Oggi Gesù Cristo ritorna a maneggiare il suo nome più “divino”: “Io Sono”. ApplicandoLui questo nome dichiara che Egli è Dio e ci conduce nel mistero della Santissima Trinità. Era una novità! L’umanità, dopo il peccato originale, facilmente cadeva nel’accettazione di molti dèi (“politeísmo”); Israele —guidata da Dio— credeva in un solo Dio (“monoteismo”). Gesù, il “Io Sono” parla di tre persone in un solo Dio …

Non sono tre dèi, ma un solo Dio che, per essere Amore, è Padre, Figlio e Spirito Santo.