Per la Famiglia – Breve commento al Vangelo di oggi, 2 Agosto 2019

275

Oggi Gesù manda un avvertimento che è molto utile per noi stessi. Siamo come “la sua patria” perché abbiamo ricevuto la fede fin dall’infanzia. E abbiamo il pericolo di abituarci e lasciare di apprezzare la fede come il “tesoro” della nostra vita.

Come non crescere nella fede? E ‘una questione di amicizia con Gesù!

Fonte

[box type=”info” align=”” class=”” width=””]Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.[/box]

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

Mt 13, 54-58
Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo Gesù, venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è costui il figlio del falegname? E sua madre, non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle, non stanno tutte da noi? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?». Ed era per loro motivo di scandalo.
Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua». E lì, a causa della loro incredulità, non fece molti prodigi.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

[/box]