Per la Famiglia – Breve commento al Vangelo di oggi, 12 Febbraio 2020

425

Oggi Gesù ci dice da dove provengono i mali del mondo: dai nostri cuori. I discepoli non lo comprendono e gli chiedono … Nemmeno oggi lo capiamo: ma ogni volta che succede qualsiasi malfatto la colpa è di un altro(quasi mai è colpa mia) E, se non è “un altro”, allora la colpa è del “sistema”, del “clima”, “di questo secolo” …, cioè qualcosa di generico e impersonale.

¡Non inganniamoci! Chiediti: Che faccio io;? Che c’è nel mio cuore?


Fonte

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Ciò che esce dall’uomo è quello che rende impuro l’uomo.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 7, 14-23   In quel tempo, Gesù, chiamata di nuovo la folla, diceva loro: «Ascoltatemi tutti e comprendete bene! Non c’è nulla fuori dell’uomo che, entrando in lui, possa renderlo impuro. Ma sono le cose che escono dall’uomo a renderlo impuro». Quando entrò in una casa, lontano dalla folla, i suoi discepoli lo interrogavano sulla parabola. E disse loro: «Così neanche voi siete capaci di comprendere? Non capite che tutto ciò che entra nell’uomo dal di fuori non può renderlo impuro, perché non gli entra nel cuore ma nel ventre e va nella fogna?». Così rendeva puri tutti gli alimenti.  E diceva: «Ciò che esce dall’uomo è quello che rende impuro l’uomo. Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono i propositi di male: impurità, furti, omicidi, adultèri, avidità, malvagità, inganno, dissolutezza, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. Tutte queste cose cattive vengono fuori dall’interno e rendono impuro l’uomo».   Parola del Signore