Per la Famiglia – Breve commento al Vangelo di oggi, 10 Agosto 2019

69

Oggi ammiriamo la serenità con cui San Lorenzo affrontò il suo martirio l’anno 257. Erano tempi di persecuzione. Papa San Sisto fu martirizzato. Lorenzo era uno dei diaconi che assistevano il Papa. Si occupava di aiutare i poveri di Roma. L’autorità gli concesse tre giorni per riunire le ricchezze della Chiesa e consegnarle all’imperatore. Ma, sorpresa: San Lorenzo si presentò con una lunga fila di mendicanti, poveri, ammalati, vite complicate … a cui stava assistendo. Ecco i tesori della Chiesa!

21 secoli più tardi, i tesori di Cristo non sono cambiati … siamo noi che dovremmo cambiare!

Fonte

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Se il chicco di grano muore, produce molto frutto.

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 12, 24-26

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto.
Chi ama la propria vita, la perde e chi odia la propria vita in questo mondo, la conserverà per la vita eterna.
Se uno mi vuole servire, mi segua, e dove sono io, là sarà anche il mio servitore. Se uno serve me, il Padre lo onorerà».

Parola del Signore.

Articolo precedenteContemplare il Vangelo di oggi – 10 Agosto 2019
Articolo successivoRobert Cheaib – Commento al Vangelo del 10 Agosto 2019