Paolo Curtaz – Commento al Vangelo del 19 Giugno 2021 – Mt 6, 24-34

69

Vero: siamo travolti dalle preoccupazioni che ci occupano pre, prima, ponendoci sempre in una situazione di tensione, verso un futuro che, comunque, non è in alcun modo nelle nostre mani.

E il Signore ci invita ad andare oltre, a osservare a partire dalla natura la logica del Padre che è capace di vestire l’erba del campo con abiti che nemmeno il più creativo degli stilisti riuscirebbe ad immaginare…

A guardare gli uccelli del cielo cui Dio provvede il cibo tutti i giorni senza che se ne preoccupino… E a cercare, prima di ogni altra cosa, il Regno di Dio e la sua giustizia e il resto ci sarà dato in aggiunta.

L’ho sperimentato mille volte: quando imparo a fidarmi, senza mollare il timone della mia nave ma navigando verso la direzione che la bussola di Dio mi indica, le cose si semplificano, l’universo si allinea, tutto si orienta alla pienezza. Non lasciamo che la preoccupazione ci travolga, cerchiamo, invece, prima il Regno.

Semplice.

Fonte | LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO DEL GIORNO


Articolo precedenteSuor Veronica Vasquez Floriano – Commento al Vangelo del 19 Giugno 2021
Articolo successivodon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 19 Giugno 2021