Paolo Curtaz – Commento al Vangelo del 18 Dicembre 2020 – Mt 21, 23-27

117

Sono due le annunciazioni nei Vangeli, perché Dio tiene conto delle differenze fra l’universo maschile e quello femminile. L’annuncio è lo stesso, come uguale è l’angelo inviato a chiedere la collaborazione, ma i luoghi e i tempi sono diversi.

Giuseppe ha saputo che Maria aspetta un figlio, non suo. La sua notte insonne lo porta ad una decisione: mentirà per salvare la vita della donna che ama. È giusto perché salva una vita.

È giusto perché piega la norma alla situazione, mettendo da parte il suo orgoglio di maschio ferito. E solo dopo avere deciso appare l’angelo in sogno a rassicurarlo. Quello che sta accadendo è qualcosa che ha a che fare con la salvezza del mondo e di cui lui, Giuseppe, può far parte.

Così farà, il silenzioso Giuseppe, prendendo con sé Maria, senza fare altre domande. Assecondiamo anche noi il sogno di Dio!

Fonte | LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO DEL GIORNO