Paolo Curtaz – Commento al Vangelo del 15 Gennaio 2021 – Mc 2, 1-12

75

Ma andiamo! Chi può pensare di perdonare i peccati? Dio solo può farlo! E lo fa, secondo il nostro punto di vista, solo quando ci vede sfiniti di pentimento e di sensi di colpa, solo quando siamo sfiancati dalla paura di vederci piombare addosso qualche disgrazia…

No, Dio non può perdonare spinto dalla commozione verso un uomo paralizzato, o colpito dal gesto colmo di tenerezza dei suoi amici che si inventano l’impossibile pur di portarglielo dinanzi. Gesù si sbaglia, e di grosso.

Ci vuole uno stabile protocollo per poter ricevere il perdono. E segni di pentimento e di conversione. Macché, niente del genere… Perdona e basta, il Maestro. E lo fa con l’autorevolezza che gli deriva dalla sua intima conoscenza di Dio.

Dio è così, arrendiamoci all’evidenza noi inflessibili gestori della grazia divina. Talmente inflessibili, talvolta, da essere noi quelli paralizzati

Fonte | LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO DEL GIORNO


Articolo precedenteCommento al Vangelo del 15 Gennaio 2021 – Don Francesco Cristofaro
Articolo successivodon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 15 Gennaio 2021