Paolo Curtaz – Commento al Vangelo del 13 Febbraio 2021 – Mc 8, 1-10

72

Per due volte l’evangelista Marco racconta della moltiplicazione dei pani e dei pesci, che preferisco chiamare il miracolo della condivisione dei pani e dei pesci (il miracolo consiste nel convincere le persone a dare quel poco che possiedono invece di tenerselo stretto!).

Un gesto importante, imponente, l’unico raccontato da tutti gli evangelisti, Giovanni compreso, il più importante segno/miracolo del Signore. Perché Marco lo racconta due volte? Secondo alcuni studiosi si tratta dello stesso miracolo ma declinato nei dettagli per venire incontro a due sensibilità diverse, una per i giudei, l’altra per i pagani. Quanto amo questa cosa!

Quanto amo questa Chiesa che modula il proprio linguaggio in funzione dell’uditorio! La Chiesa vive per dire Cristo, per raccontarlo, per testimoniarlo e non esige che si impari un linguaggio raffinato, speciale, esoterico, ma adatta le proprie parole alla capacità di chi ascolta. Imparassimo!

Fonte | LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO DEL GIORNO