Padre Antonio Salinaro – Commento al Vangelo del 7 Ottobre 2020

92

La preghiera non è qualcosa di devozionale che solo le pie donne fanno in chiesa, come accade a volte nel nostro immaginario. La preghiera è un momento importante di incontro con se stessi alla luce Dio… come se iniziassimo a guardare alla nostra vita nello stesso modo in cui Dio la guarda.

La preghiera è la capacità di scoprire la propria limitatezza e povertà nei confronti della Vita, non per soccombere ma per averne la massima cura. La preghiera è il modo unico e particolare con cui entro in contatto con i miei ricordi, i miei sbagli, i miei desideri, i miei progetti e li affido al signore Gesù perché possa aiutarmi a guardarli e a discernerli.

La preghiera è relazione intima con la profondità del nostro cuore dove abita il Signore Gesù, il Padre e Maria e noi stessi per arricchirci della presenza e bellezza della relazione con Dio.

La preghiera è ritorno alla spiritualità a quella parte di me che alcune volte lascio naufragare nei meandri della vita. La preghiera ci riannoda alle speranze di Dio facendole diventare nostre. La preghiera è il futuro dello Spirito che invade il presente del cuore.
Ed egli disse loro: “Quando pregate,dite: Padre.”


Via Facebook