Padre Antonio Salinaro – Commento al Vangelo del 26 Settembre 2020

207

C’è un tempo per abbracciare e un tempo per astenersi dagli abbracci.

Questa frase del libro di Qoelet sembra fatta su misura per noi …. il tempo ci incatena nelle sue maglie se ci perdiamo al suo interno… ma se impariamo a gestirlo diventa una risorsa… ogni periodo di vita può essere vissuto pienamente nella consapevolezza che è circoscritto nel tempo; che ogni cosa sancisce un termine aprendone un altro! Il rischio è viverlo con ciclicità e banalità lasciando che il tempo passi senza aver colto l’insegnamento o la novità di quel periodo bello o brutto che sia… il tempo è nostro alleato ed è un grande sapiente, nonché un taumaturgo… oggi è il tempo dei non abbracci, viviamone pienamente l’assenza, come una novità, per non banalizzarla e impariamo l’attesa di un abbraccio futuro più che la mancanza di un abbraccio oggi!!!

C’è un tempo per… è un tempo per non….


Via Facebook