p. Lorenzo Montecalvo – Commento al Vangelo del giorno – 9 Gennaio 2020

415

Nonostante che i discepoli avessero visto il grande miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci compiuta da Gesù, nel momento della prova i discepoli ebbero paura. La mancanza di fede in Gesù Cristo genera sempre paura.

Fede e paura non sono sorelle. Chi non ha fede ha paura e viceversa. Dice Davide: “Anche se cammino in una valle oscura non ho paura perché il Signore è con me”.
I discepoli sono stati testimoni di un grande miracolo, eppure nel momento della prova dimenticano l’onnipotenza dell’amore di Gesù. Come si vede, non sempre il miracolo genera la fede.

Chi fa un cammino di fede custodisce i memoriali. Cosa sono i memoriali? Essi sono dei ricordi vivi di momenti dolorosi e sofferenti in cui il Signore è venuto in nostro soccorso. Per esempio, un giorno c’era la paura di non mettere niente a mensa per la famiglia. Poi, alzando gli occhi verso il cielo, hai pregato dal profondo del cuore così: “Padre, dacci oggi il nostro pane quotidiano!”. Dopo poche ore qualcuno bussa alla porta della tua casa portando un cesto pieno di cibo. Con il passare del tempo ti sei trovato di nuovo nella precarietà del pane, ma non sei stato posseduto dell’angoscia perché ti sei detto: “Se Dio ha provveduto a darmi il pane tre anni fa, lo farà anche oggi”. E così è stato.

È importante non dimenticare i memoriali per non cadere nella disperazione. Il Signore non è un fantasma, ma è una Persona che è onnipotente nell’amore. Perciò, nei momenti di precarietà di qualsiasi tipo, non scoraggiarti e non sia turbato il tuo cuore, ma abbi fede nel Padre celeste e in Gesù Cristo. Amen. Alleluia.


LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DEL GIORNO

Videro Gesù camminare sul mare.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 6, 45-52 [Dopo che i cinquemila uomini furono saziati], Gesù subito costrinse i suoi discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, a Betsàida, finché non avesse congedato la folla. Quando li ebbe congedati, andò sul monte a pregare. Venuta la sera, la barca era in mezzo al mare ed egli, da solo, a terra. Vedendoli però affaticati nel remare, perché avevano il vento contrario, sul finire della notte egli andò verso di loro camminando sul mare, e voleva oltrepassarli. Essi, vedendolo camminare sul mare, pensarono: «È un fantasma!», e si misero a gridare, perché tutti lo avevano visto e ne erano rimasti sconvolti. Ma egli subito parlò loro e disse: «Coraggio, sono io, non abbiate paura!». E salì sulla barca con loro e il vento cessò. E dentro di sé erano fortemente meravigliati, perché non avevano compreso il fatto dei pani: il loro cuore era indurito. Parola del Signore