p. Lorenzo Montecalvo – Commento al Vangelo del giorno – 14 Maggio 2020

194

“Questo io vi comando: amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi”, dice Gesù a noi cristiani. L’amore comincia nella nostra comunità familiare e parrocchiale. Come i pagani possono convertirsi a Cristo se nelle nostre famiglie cristiane non vedono unità e amore? Come i pagani possono convertirsi a Cristo se le coppie cristiane divorziano e nelle famiglie cristiane c’è divisione?

Come i fratelli che appartengono ad altre religioni possono convertirsi al cristianesimo se vedono che nelle nostre comunità c’è invidia, gelosia, rivalità e arrivismo?
La Chiesa primitiva cresceva e si moltiplicava a vista d’occhio perché viveva nell’unità e nell’amore. Guardando la vita dei cristiani, i pagani dicevano con grande meraviglia: “Vedete come si amano”.

Cos’è l’amore cristiano? È amare chi non è come te culturalmente, intellettualmente, economicamente e spiritualmente. L’amore tutti unisce. L’amore non disprezza nessuno. L’amore perdona sempre. L’amore non permette che qualcuno muoia di fame e di solitudine. L’amore abbraccia anche chi odora di sterco di maiale. L’amore è pronto a perdere la propria vita per darla a chi è morto.

Non si può amare l’altro se non abbiamo lo Spirito del Risorto. Vieni, Spirito Santo, fuoco di carità.

Amen. Alleluia.

Fonte


AUTORE: p. Lorenzo Montecalvo
FONTE: https://www.lodeate.it/il-granellino-gv-159-17-3/
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER