p. Gaetano Piccolo S.I. – Commento al Vangelo di lunedì 30 Novembre 2020

129

Fratello/sorella

Una parola che molte volte è difficile da pronunciare. Spesso i conflitti si scatenano proprio nelle relazioni familiari o comunque più intime.

Come mai Gesù all’inizio del suo ministero chiama coppie di fratelli?

Forse si tratta di un rimando a quelle relazioni spezzate tra fratelli di cui parla il libro della Genesi: Caino e Abele, Esaù e Giacobbe, Giuseppe e i suoi fratelli. La storia dell’umanità è una storia di relazioni fratricide. E Gesù vuole guarire anzitutto le relazioni tra noi.

La Parola entra in un mondo malato dove ci guardiamo più come nemici che come fratelli.

Un impegno

Se c’è qualcuno che in questo momento senti come nemico, prova pensare a lui o lei come una persona che ha bisogno di essere amata.

P. Gaetano Piccolo S.I.
Compagnia di Gesù (Societas Iesu)Fonte