p. Enzo Fortunato – Commento al Vangelo del 28 Ottobre 2020

26

Buongiorno brava gente e pace e bene a tutti voi.

Il Vangelo di oggi ci rimanda ai primi momenti della creazione… La notte e il giorno… Ricordate quando il libro dei libri dice “e fu sera e fu mattino“…

Gesù ci invita a curare, a guarire, a salvare… E lo facciamo insieme a san Francesco…lungo le strade della vita e nelle nostre case.

Alle 21, cinque minuti con i Fioretti di Francesco…


Link al video
Articolo precedenteCommento al Vangelo del 1 Novembre 2020 – Piccole Suore della Sacra Famiglia
Articolo successivoCommento al Vangelo del 1 Novembre 2020 – don Giovanni Imbonati, Diocesi di Vicenza