p. Arturo MCCJ – Commento al Vangelo del 10 Luglio 2020

190

Gesù introduce questa parte del suo discorso con due metafore: pecore in mezzo ai lupi; prudenti come i serpenti, semplici come le colombe. La prima ci mostra il contesto difficile e pericoloso nel quale i discepoli sono inviati.

Per coloro che idealizzano la missione come una esperienza TOP, la prima cosa che Gesù ci rivela è il fatto che l’annuncio del Regno ci mette a contatto con gli aspetti più istintivi e selvaggi dell’animo umano.

L’espressione «vi consegneranno» non allude solo all’accusa in tribunale, ma possiede pure un valore teologico: il discepolo che è alla sequela di Gesù potrà sperimentare la stessa esperienza del Maestro di «essere consegnato nelle mani degli uomini».

Non riguarderà solo la società ma anche i propri affetti. Insomma, essere missionari ci porta e rivoluzionare la nostra visione del mondo e questo perché ci spinge a diventare più autentici.


Fonte: Telegram

Il canale Telegram “Vedi, Ascolta, VIVI il Vangelo”.

Un luogo dove ascoltare ed approfondire la Parola con l’apporto di P. Arturo, missionario comboniano 🇮🇹 🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿🇵🇪🇧🇷, teologo biblista. Se vuoi comunicarti con loro, scrivici a paturodavar @ gmail.com BUON CAMMINO!!!

https://t.me/parolaviva

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno