p. Amedeo Pascucci – Commento al Vangelo del 3 Dicembre 2019

172

Stai andando incontro al Signore che viene?

Vuoi andare incontro al Cristo che viene?

Forse non ti sei accorto ma Domenica il sacerdote all’inizio nell’orazione colletta ha detto:

Concedi o Signore al tuo popolo di andare incontro con le buone opere al tuo Cristo che viene, perché egli ci chiami accanto a sé nella gloria a possedere il regno dei cieli.

L’Avvento ti porta questa grazia: imparare a camminare e andare incontro con le buone opere al Cristo che viene.
Nel Vangelo di oggi ci sono due opere importanti che puoi cominciare a fare:

1. LODARE E BENEDIRE DIO cosi come fa Gesù ( In quel momento Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli)
Gesù loda il Padre perchè ha questo sguardo penetrante nella storia e scopre: sia il rispetto che Dio Padre ha della libertà di coloro che non credono in Lui.. sia di coloro che invece credono in Lui
Con la lode si esalta l’amore di Dio che rispetta l’uomo.
Gesù vorrebbe che tu ti incamminassi su questa strada di lode a Dio lasciando da parte questo spirito di lagna, lamentela che allarga il male nel mondo ed anche dentro di te.

2. NESSUNO SA CHI È IL FIGLIO SE NON IL PADRE, NÉ CHI È IL PADRE SE NON IL FIGLIO E COLUI AL QUALE IL FIGLIO VORRÀ RIVELARLO

Questa Parola dà uno squarcio sul mistero della Trinità ed anche sul segreto della nostra vita se vogliamo diventare veramente cristiani.
Uno squarcio…fa capire di quel grande mistero di relazione che esiste tra Gesù ed il Padre.
Tra Gesù ed il Padre c’è una conoscenza perfetta, un innamoramento, una donazione reciproca inimmaginabile per noi.
Il rapporto più bello che può esserci tra un uomo e una donna, tra un padre e un figlio è una pallidissima idea di questa unione misteriosa e bellissima che c’è tra il Figlio e il Padre.

Noi siamo cristiani nella misura in cui crediamo in questo mistero della vita intima tra il Figlio e il Padre.
Questo non è una cosa che riguarda soltanto la Trinità ma contiene anche una regola di vita per tutti noi.
Se tu vuoi progredire nella fede devi imparare a farti aiutare da Dio Padre a conoscere Gesù.

Nella tua vita sino ad ora hai mai chiesto a Dio Padre di farti conoscere di più Gesù?
Implicitamente lo facciamo quando recitiamo il Padre Nostro.
Dobbiamo però imparare a farlo esplicitamente…fare alleanza con Dio Padre per capire Gesù.
Nessuno ha una conoscenza intima di Gesù come il Padre.
Il Padre è felice quando facciamo questa preghiera…più di ogni altra cosa.

Quando diventiamo cristiani prevale in noi il bisogno di Dio ed il suo più grande disegno è che Gesù sia conosciuto ed accolto. Da questa accoglienza di Gesù viene la vita eterna.

E poi noi possiamo andare da Gesù per conoscere il Padre.
Gesù ha una conoscenza intima di Dio Padre e noi specialmente nella Santa Messa possiamo dire: “facci conoscere il Padre … aiutami a sentire, a capire, a sperimentare che Lui è mio padre come lo è per Te ed a vivere in questo abbraccio di amore.””

Ecco quindi le due opere che vogliamo sviluppare oggi:

Entrare nello spirito di lode ed entrare nella conoscenza Trinitari…a quella che Gesù ha del Padre e quella che il Padre ha di Gesù.

PADRE AMEDEO PASCUCCI
http://padreamedeo.com

Basilica Santuario Sant’Antonio Messina
http://www.basilicaantoniana.it/

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI


Gesù esultò nello Spirito Santo.
Dal Vangelo secondo Luca Lc 10, 21-24   In quella stessa ora Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre, né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo».   E, rivolto ai discepoli, in disparte, disse: «Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete. Io vi dico che molti profeti e re hanno voluto vedere ciò che voi guardate, ma non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, ma non lo ascoltarono». Parola di Dio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.