Oasi Mariana Betania – Commento al Vangelo del 20 Febbraio 2020

202

La domanda è conosciuta ormai da secoli.
Ogni volta che la si ascolta
viene voglia di cerare la risposta
nella vita e nell’esperienza che fanno altri.
Ma Gesù, sin da quando la ha posta ai suoi discepoli,
ha da subito preteso la loro risposta personale.
Ed è questo che anche oggi egli attende da chiunque
voglia scegliere ed accettare di compromettersi con lui;
perché di gente che si interroga soltanto su Gesù
– ed è giusto che possa avere una risposta –
ce n’è tanta; ma tropo spesso ci si limita a conoscere
una dottrina o quanto altri hanno detto su di lui,
senza poter assaporare quella gioia procurata
dall’esperienza scaturita dal condividere con lui
la bellezza di una vita nell’amore e nella pace.
E se ancora non ti è successo, fatti attento
perché proprio in questo istante potrebbe farti la domanda:
“Ma per te io chi sono?”.
Ed aspetta di vedere la tua risposta personale
nello stile della tua vita.
Perché lui non bada tanto alle parole.

Fonte


LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Tu sei il Cristo …. Il Figlio dell’uomo deve molto soffrire.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 8, 27-33   In quel tempo, Gesù partì con i suoi discepoli verso i villaggi intorno a Cesarèa di Filippo, e per la strada interrogava i suoi discepoli dicendo: «La gente, chi dice che io sia?». Ed essi gli risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elìa e altri uno dei profeti». Ed egli domandava loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro gli rispose: «Tu sei il Cristo». E ordinò loro severamente di non parlare di lui ad alcuno.  E cominciò a insegnare loro che il Figlio dell’uomo doveva soffrire molto ed essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e, dopo tre giorni, risorgere. Faceva questo discorso apertamente. Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo. Ma egli, voltatosi e guardando i suoi discepoli, rimproverò Pietro e disse: «Va’ dietro a me, Satana! Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini».   Parola del Signore