Michele Tambellini – Commento al Vangelo del 10 Aprile 2020

207

Cosa sta accadendo? Oggi a Gerusalemme il centro dell’attenzione non è al mercato ne al tempio. Oggi fuori dalla città, sul Calvario c’è movimento.

Al centro della scena un certo Gesù di Nazareth, l’uomo che pochi giorni prima veniva acclamato dalle folle, oggi viene accusato. Quel Gesù che veniva osannato adesso è “l’uomo dei dolori, che ben conosce il patire”. Da quel trono (la croce) Gesù vede quello che stanno facendo, vede il male del mondo “Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno!”.

Il Figlio dell’uomo morente in croce rivolge il suo sguardo trafitto, ma sempre pieno di amore a quei cuori straziati dal dolore, quelli di Maria e Giovanni: “Donna, ecco tuo figlio…Ecco tua madre!

Gesù buono, anche noi oggi ascoltiamo la tua “sete”, la sete di quell’amore che tu hai per noi! Ti adoriamo o Cristo e ti benediciamo. Con la tua croce hai redento il mondo!