Michele Tambellini – Commento al Vangelo del 28 Marzo 2020 – Gv 7, 40-53

5

Giorno dopo giorno vediamo come si crea sempre più scompiglio intorno a Gesù. Ancora non riescono a capire chi è, sembra proprio stiano giocando a “indovina chi?!”.

Nel Vangelo di oggi Gesù non parla mai, ma parlano di Lui le guardie: “Mai un uomo ha parlato così!”. Sono rimasti sbigottiti dalle Sue parole.

Ma diciamocelo chiaro, di fronte alla parola di Gesù, dopo averlo incontrato non si può più fare finta di niente. Don Tonino Bello direbbe: “Tra il pane che entra nella bocca dell’uomo e la parola che esce dalla bocca di Dio, la seconda è più importante.

Perché il pane ti fa camminare, ma la parola orienta i tuoi passi: il pane quindi non è tutto! Signore, liberaci dai pregiudizi che ci impediscono di riconoscerti e di ascoltare la Tua parola!