Michele Tambellini – Commento al Vangelo del 26 Marzo 2020 – Gv 5, 31-47

54

Un rimprovero forse un po’ troppo severo ma da custodire: “Voi che ricevete gloria gli uni dagli altri!”.

Gesù lo vediamo oggi rimproverare i Giudei di non credere in lui e di non cercare la gloria che viene da Dio. Il rimprovero che fa loro non è tanto di chiudere gli occhi all’evidenza dei “segni”, quanto al fatto che questi uomini scrutano le scritture pensando di avere in esse la vita eterna, ma sono proprio le scritture che danno testimonianza di Lui.

Altra frase forte di Gesù: “Voi non volete venire a me per avere vita”.

Di fronte a questa esclamazione forse serve silenzio, quel silenzio che ha caratterizzato la vita di Mosè sul monte, di Gesù nel deserto. Un silenzio che in questo momento di isolamento forse è più facile fare.

“Ritiriamoci” sul monte del confronto con Dio, nell’intimità bruciante del cuore e sussurriamo alle orecchie di Gesù: “Voglio venire a Te per avere la vita!”.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.