Michele Tambellini – Commento al Vangelo del 2 Maggio 2020

346

Una parola dura quella di oggi, scardina un po’ la nostra vita. I primi discepoli hanno difficoltà ad aderire pienamente allo stile di vita proposto loro da Gesù.

Fino a poco prima aveva parlato del pane di vita, molti si allontanano da Lui non credendo, i discepoli mormorano. Il Maestro pone loro una domanda agghiacciante: “Volete andarvene anche voi?” Il cuore di tutti è indurito, manca la docilità all’ascolto. Non fermiamo le nostre vite a terra, guardiamo al cielo e lasciamo lavorare in noi lo Spirito del Risorto e ogni nostra incomprensione si trasformerà in ristoro dell’anima.

E se la nostra testardaggine porterà Gesù a fare a noi la stessa domanda: “Vuoi andartene anche te?”, la nostra vita risponda come Simon Pietro: “Signore, da chi andremo? Tu hai parola di vita eterna e noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio”. Aumenta la nostra fede!

Michele Tambellini, seminarista dell’arcidiocesi di Lucca.