la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 9 Aprile 2022

78

- Pubblicità -

Gesù doveva morire per tutti i figli di Dio dispersi. Questo dice la profezia del sommo sacerdote. C’è però una cosa da sottolineare: in realtà Gesù non muore per tutti come intendiamo noi, cioè un amore “popolare”, un Gesù che ama tutti. Questo è un nostro modo umano di dire. Gesù non ama tutti, ama ciascuno. Gesù non ama in modo popolare, ama in modo personale.

San Paolo ha capito bene questa cosa quando scrive: Gesù mi ha tanto amato e ha dato la sua vita per me.
Quindi, se oggi viene annunciato un Gesù che morirà per tutti, tu invece devi tradurlo così: “morirà per me”.

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


- Pubblicità -

Articolo precedenteMostra Filatelica su san Francesco e Papa Francesco
Articolo successivoAlberto Maggi – Commento al Vangelo di domenica 10 Aprile 2022