la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 6 Aprile 2022

133

- Pubblicità -

Se ieri Gesù aveva cercato di discutere con i farisei, oggi si rivolge a quelli che hanno creduto in lui. Ma anche questi ascoltatori si mostrano troppo sicuri di possedere la verità e quindi non accettano che la verità non si possiede, ma si accoglie. Tutti possono diventare liberi perché in partenza nessuno lo è. La verità è un cammino!

Oggi siamo chiamati anche noi a liberare il cuore. Chiediamo allo Spirito Santo che ci mostri quali sono quelle prese di posizioni che ci chiudono, che ci fanno vivere da schiavi e non da figli, che ci bloccano e ci condannano a subire la vita e non ad amarla.

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


- Pubblicità -

Articolo precedentedon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 6 Aprile 2022
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 6 Aprile 2022