la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 3 Marzo 2022

153

- Pubblicità -

La caratteristica dell’evangelista Luca nel riportarci queste parole di Gesù sta nella sottolineatura: “ogni giorno”. Ci ricorda così che il confronto con la croce non è qualcosa di straordinario o relegato ad alcuni eventi della vita, ma per il discepolo di Gesù è una necessità quotidiana.

Si tratta di accogliere ogni aspetto della vita quotidiana insieme al mistero della croce: i nostri rapporti in famiglia, il lavoro, le amicizie, la collaborazione in parrocchia, il rapporto con le cose, l’accoglienza delle situazioni di malattia e di fragilità, la risposta alla volontà del Padre… in tutto e per tutto con la croce, il più alto segno della vita donata e quindi della salvezza!

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


- Pubblicità -

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 3 Marzo 2022
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 3 Marzo 2022