la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 27 Dicembre 2021

72

C’è un elemento che ricollega questo brano pasquale del Vangelo con il Natale. Nel prefazio delle messe di Natale abbiamo pregato: “Nel mistero del Verbo incarnato è apparsa agli occhi della nostra mente la luce nuova del tuo fulgore, perché conoscendo Dio visibilmente per mezzo di lui siamo conquistati all’amore delle realtà invisibili.”

Quando entra nel sepolcro vuoto Giovanni vide e credette. Poté vedere oltre “l’assenza” perché aveva conosciuto Dio visibilmente e ora nel vedere bende e sudario era stato conquistato all’amore di ciò che invece non si vede con gli occhi: la Risurrezione. Senza Natale non c’è Pasqua. Il Natale ti dice e ti mostra chi è davvero Dio!

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


Articolo precedenteGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 27 Dicembre 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 27 Dicembre 2021