la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 27 Aprile 2022

76

- Pubblicità -

Male e bene, luce e ombra… Quante ombre e quante luci ci attraversano ogni giorno, quanti desideri veri e quante maschere? Il Vangelo di oggi non ha nulla a che fare con lo yin yang cinese.

Per far scomparire le ombre ci sono solo due possibilità: o si diviene totalmente tenebre o si diventa luce. Diventare luce significa accogliere Gesù, la Luce che ci aiuta a guardarci fino in fondo per fare verità. Senza la pretesa di fare tutto e subito, senza lasciarsi accecare: semplicemente chi fa la verità va verso la luce, in un cammino continuo.

“Sei Tu, Signore, che rischiari le mie tenebre”. (Sal 18)

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


- Pubblicità -

Articolo precedentedon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 27 Aprile 2022
Articolo successivoIl testo dell’Udienza Generale di Papa Francesco del 27 Aprile 2022 anche con video e audio