la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 26 Marzo 2022

96

- Pubblicità -

“Figlio, tu sei sempre con me e tutto ciò che è mio è tuo”. Soffermiamoci su questa bellissima dichiarazione che il Padre misericordioso rivolge al figlio maggiore. Queste parole sono vere per ognuno di noi!

Veramente il Padre celeste ci rende partecipi dei suoi beni, della sua vita, del suo amore, della sua gioia. Vorrebbe condividere con noi la sua stessa esistenza! Ma noi preferiamo condividere la nostra esistenza con cose cadùche, mondane, materiali. E così ci precludiamo di godere dei beni della Sua Casa.

Non è straordinario che Lui è sempre in comunione con noi, anche quando noi non lo siamo con Lui?

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


- Pubblicità -

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 26 Marzo 2022
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 27 Marzo 2022