la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 25 Maggio 2022

99

- Pubblicità -

Il Vangelo di oggi si scontra con la mentalità e cultura attuale, in cui spesso si pensa che si sa “già abbastanza”, anche in ambito religioso: so già cos’è la Messa, cos’è l’Eucarestia, cos’è il battesimo o il matrimonio. Ma rifiutando lo Spirito ci impediamo di entrare dentro l’Infinito, contenuto in questi segni. Solo lo Spirito ci introduce nell’Infinito.

Niente paura, in questo processo non siamo soli. Sarebbe comunque vano ogni tentativo di provarci con le nostre forze. La nostra piccola mentalità, la nostra piccola cultura ci fa continuamente da limite. Solo lo Spirito ci comunica la pienezza, ci fa contemplare l’Infinito nei piccoli segni del Pane e della Parola.

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


Articolo precedenteSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 25 Maggio 2022
Articolo successivoIl testo dell’Udienza Generale di Papa Francesco del 25 Maggio 2022 anche con video e audio